Friday, May 16, 2008

Premiata l'ACCADEMIA al Festival Int.le del Nuovo Cinema a Pesaro

video


Premiata l'ACCADEMIA di BELLE ARTI di MACERATA al Festival Int.le del Nuovo Cinema a Pesaro.
Gli studenti del Corso di Comunicazione Visiva Multimediale, vincono il primo e il secondo posto e ottengono due menzioni speciali.

I tre film premiati sono stati proiettati sabato 28 giugno alle ore 21.45 in Piazza del Popolo di Pesaro nell’ambito della serata conclusiva della prestigiosa Mostra
dedicata a DARIO ARGENTO, che ha assegnato altri 6 premi internazionali.


La giuria del concorso L’ATTIMO FUGGENTE, riservato agli studenti di tutte le scuole (per video a tema libero della durata massima di 3 minuti), composta dai giornalisti Alberto Pancrazi (RAI), Mauro Rossi Claudio Salvi e da Fiorangelo Pucci quest’anno ha premiato all’unanimità i seguenti film:

Primo Premio:
BLUE UP di Marco Di Battista dell’Accademia di Belle Arti di Macerata

Secondo Premio:
LOV-GENERESCION di Stefano Teodori, dell’Accademia di Belle Arti di Macerata

Terzo Premio:
L’ABECEDARIO di Luca Di Sciullo, dell’Istituto d’Arte “Scuola del Libro” di Urbino

La giuria ha anche assegnato una menzione speciale ai film L’ACQUA di Riccardo Seri e a ECLIPSE di Adriana Gonzales,
entrambi studenti dell’Accademia di Belle Arti di Macerata.

Quindi un qualificato riconoscimento alla produzione cinematografica digitale dell'Istituto marchigiano che si propone sempre più come Laboratorio
artistico e formativo per i giovani che vogliono intraprendere una professione utilizzando le Nuove tecnologie dell'Arte.


>> I PREMIATI i VIDEO MAKERS


I.Mode Visions: premiata la video-arte e la narrazione filmica dell’Accademia

da sx: bianchini, gonzales, puliani, rocchetti

Un Auditorium gremito di giovani ha seguito con attenzione le 14 opere in concorso al festival I.Mode Visions promosso dall’Istituto di Comunicazione Multimediale dell’Accademia di Belle Arti di Macerata che dall’11 maggio scorso ha promosso un’originale esposizione della percezione multimediale con la partecipazione di Maestri (da Tonino Guerra a Paolo Buroni) e di giovani performer e video-makers guidati da registi Giacomo Verde, Fabrizio Bartolucci.

Dopo l’applaudito spettacolo multimediale di Santasangre sull’ologramma tratto dal “Mondo Nuoco” di Axley, sono stati resi noti i vincitori della quinta edizione del Festival.

La giuria dei docenti composta da Pierfrancesco Giannangeli in qualità di presidente (docente di Storia dello Spettacolo), Massimo Angelucci Cominazzini (docente di Regia del documentario), Stefano Lucinato (docente di Tecniche grafiche speciali) Loretta Fabrizi (docente di Storia dei Nuovi Media) e dal direttore del festival, Massimo Puliani (Docente di Regia e Comunicazione Multimediale), ha assegnato a “Eclipse” di Adriana Gonzales, il premio “Miglior opera 2008” con la seguente motivazione: “L’opera propone una folgorante raffigurazione del reale, corporeo e fluido al tempo stesso, costruendo un quadro in movimento, tra poesia visiva e sonora”.

Il Premio all’opera originale è stato assegnato a: “Una vera (quasi) storia” di Michele Rocchetti “per l’equilibrio della scrittura filmica e un intelligente registro ironico, realizzato con efficaci tecniche di sceneggiatura e di montaggio”. La giuria ha propone anche due segnalazioni: a “Stati
interessanti” di Gianluca Mosconi per la fotografia e le inquadrature filmiche e a “La città delle ombre” di Andrea Alemanno per il disegno artistico e la poetica illustrativa.

Quest’anno alla giuria accademica è stata affiancata anche una giuria artistica, composta da film- makers che hanno vinto le precedenti edizioni e da diplomati, con l’intento di creare una pluralità critica di visione della produzione digitale. Ma la giuria artistica formata da Marica Violini (presidente), Emanuele Bajo, Maurizio Failla, Mirco Marchetti e Alice Colla, pur operando in modo del tutto autonomo e in simultaneità con la giuria dei docenti. ha indicato nuovamente le due opere già premiate: “Eclipse” di Adriana Gonzales per “la forza del segno artistico e l’inquadratura visiva che tra simbolismo e claustrofobia si propone come opera aperta di significati” e quale miglior opera “Una vera quasi storia” di Michele Rocchetti: “ per la fluida narrazione che
con ironia raggiunge efficacemente lo spettatore” Segnalazione per “Anche le pistole cantarono… “ di Diego Capomagi per la la fotografia e l’originalità del linguaggio in postproduzione.

Con ironia (vista la ripetizione dei premi annunciati al Lauro Rossi di Macerata”, l’assessore alla Cultura del Comune, Massimiliano Bianchini e il prof. Puliani, hanno consegnato le quattro targhe ai due giovani registi dell’Accademia.
Tutte le opere in concorso saranno segnalate al Premio Nazionale delle Arti indetto dal Ministero e all’Attimo Fuggente della Mostra internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro e al Festival di Parigi
“Signes de nuit”.

Wednesday, May 14, 2008

>> IL MONDO NUOVO con SANTASANGRE


SI CONCLUDE IL FESTIVAL I.MODE Visions:
SANTASANGRE il MONDO NUOVO
di scena al Lauro Rossi di Macerata

MACERATA – Con lo spettacolo tratto da “Il Mondo Nuovo” di Huxley, di grande impatto e suggestioni teatrali ologrammatiche, proposto della compagnia Multimediale SANTASANGRE, (premio Premio Tuttoteatro) e con il concorso “I Modi della Vsione” per 14 opere inedite, si conclude Giovedì 15 Maggio il Festival di Macerata I.Mode Visions 2008, (esposizione annuale di progetti e idee sulla percezione e la scrittura multimediale) promosso dall’Accademia di Belle Arti di Macerata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune e della Provincia di Macerata e il Centro Teatro Marche.

Il programma dell’ultima intensa giornata del festival diretto dal prof. Massimo Puliani prevede alle ore 15.00 all’Auditorium Svoboda dell’Accademia la proiezione delle video-opere finaliste: That cooler host di Valentina Alfonsi; La città delle ombre di Andrea Alemanno; Eclipse di Adriana Gonzales; Blue up di Marco Di Battista; Betta di Alessandro Bracalente; Il vizio di Alberto Pompei, Fabio Cipollini, Guido Salvo; Anche le pistole cantarono... di Diego Capomagi; Love generescion di Stefano Teodori; Ombre di Giovanna Mariello; Una vera quasi storia di Michele Rocchetti; Con muta voce di Massimiliano Santini; Energy drink di Alessandro Bianchi; People di Silvia Borroni; Stati interessanti di Gianluca Moscoloni.

La manifestazione si concluderà alle ore 21.00 al Teatro Lauro Rossi con lo Spettacolo sintetico per la stabilità sociale” presentato dalla compagnia teatrale Santasangre (Roma). In scena Luca Brinchi, Stefano Cataffo, Roberta Zanardo, Alessandro Carboni, Roberto Latini, Pasquale Tricoci; ideazione: D.Arbib, L.Brinchi M.C.Milano, P.Tricoci, D.Salvagnini; riprese, elaborazione video e grafica 3d: D.Arbib, A.Rosa, T.Liberotti.

Lo spettacolo è stato segnalato al Premio Tuttoteatro"Dante Cappelletti" 2006 con la seguente motivazione: "la compagnia, ispirandosi a "Il Mondo Nuovo" di Aldous Huxley, dipinge un futuro inquietante di omologazione. La sperimentazione sui diversi linguaggi crea un originale impianto scenico in cui la presenza dei corpi si trasforma in evanescenza di figure virtuali"

Seguirà alle ore 22.30 la premiazione del concorso "I Modi della Visione". Sarà presente il Direttore dell'Accademia Anna Verducci e gli assessori alla cultura Massimiliano Bianchini per il Comune, e Alessandra Boscolo per la Provincia. Quest’anno ci saranno due giurie per qualificare sempre più l’attività della produzione digitale, una giuria Accademica composta da docenti e una giuria Artistica, composta da diplomati e da ex vincitori del premio. Le opere saranno segnalate al Premio Nazionale delle Arti indetto dal Ministero e all’Attimo Fuggente della Mostra internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro e al Festival di Parigi “Signes de nuit”. L’ingresso allo spettacolo è gratuito (si consiglia la prenotazione. 0733. 728204)

ufficiostampa.accademia@virgilio.it - 3349447038

Monday, May 12, 2008

>> ODE ALLA POESIA VISIVA


I-Mode Visions: in prima assoluta ODE ALLA POESIA VISIVA

Presentazione di POEM-ODE-VISION

Proseguono le attività del singolare Festival I-Mode VISIONS promosso dall'Accademia di Belle Arti di Macerata: mercoledì 14 maggio 2008, All'Auditorium Svoboda, ore 21,00 va in scena in prima assoluta: "Poem-ode-vision" performance di video-poesia realizzata dai video-Makers del corso di video-teatro a cura del prof. Giacomo Verde. Lo spettacolo (ag ingresso gratuito, ma con prenotazione da effettuarsi la sera stessa) è un montaggio di alcune poesie di qualificati
esponenti della poesia contemporanea italiana. I performer/studenti hanno scelto di “mettere in video” le poesie di autori ormai affermati a livello internazionale come Enzo Minarelli, Gabriele Frasca, Isabella Bordoni, Rosaria Lo Russo ma anche dei giovani, e già famosi, SparaJurij. Le poesie di questi autori sono tutte opere create per essere ascoltate, oltre che lette, in modo da attualizzare la forma originaria dell'atto poetico: la declamazione in pubblico, anche accompagnata dalla musica. E dato che siamo ormai nel terzo millennio la poesia si tiene al passo dei tempi sia trattando tematiche contemporanee che utilizzando le moderne tecnologie per l'elaborazione del suono. Le immagini realizzate dagli studenti in tempo reale, di fronte agli occhi egli spettatori, accompagneranno le poesie ricreando così una dimensione multisensoriale e teatrale dell'ascolto. Compito del video sarà quello di rendere percepibile le “visioni possibili” presenti nei brani scelti, senza essere didascalici ma allusivi, in modo da aggiungere ulteriori livelli emotivi alle poesie declamate dalle voci degli autori. Il testo di Enzo Minarelli sarà messo in video da Leonardo Micozzi, quello degli SparaJurij da Luca Ricci, i brani musicati di Gabriele Frasca da Alessio Pacci e Mirko Talarico, il poema di Rosaria Lo Russo da Diego Capomagi, Paolo Copponi e Valentina Cicconi, ed infine i due testi di Isabella Bordoni da Stefano Teodori, Davide Coluccelli e Davide Pazzaglia.

Sunday, May 11, 2008

>> spazi d'autore e opportunità nell'ambito delle nuove tecnologie dell'arte


i Video Makers all'Accademia di Macerata:
spazi d'autore e opportunità nell'ambito delle nuove tecnologie dell'arte
Il prof. Puliani presenta il Visual Designer Paolo BURONI


Entra nel vivo il Festival I.Mode Visions a Macerata: martedì 13 maggio, alle ore 11,oo, Auditorium Svoboda dell'Accademia di Belle Arti, incontro del prof. Massimo Puliani con due personalità della comunicazione e dell'arte: Paolo Buroni (autore di straordinarie multivisioni e di progetti virtuali fra cui quello di grande fascino multimediale recente effettuato a Palazzo Ducale) e Tonino Guerra, di cui sarà presentata una inedita intervista sul rapporto "finzione e realtà" in Blow Up di Michelangelo Antonioni al quale è dedicato l'intero festival.
Interverranno i docenti: Alessandro Forlani, Pierfrancesco Giannangeli, Valentino Bellucci, Massimo Angelucci Cominazzini, Mario Savini.



Il Festival I Mode Visions è un 'Esposizione annuale di progetti e idee sulla percezione e la scrittura multimediale che ha il merito di dare spazio ai giovani video makers attraverso la produzione digitale (il 15 maggio è in programma un Concorso "I Modi della Visione" e il 14 maggio ci sarà una rassegna "La Meglio Gioventù" a cura di Pier Paolo Loffreda con video dei diplomati sia dell'Accademia di Macerata che dei registi Francesi e Spagnoli) e attraverso l'analisi del linguaggio artistico in rapporto alle nuove tecnologie. La presenza di esperti, come in precedenza del Direttore della Fotografia Vittorio Storaro, Sergio Staino, Marco Paolini ecc., e oggi di Paolo Buroni e Tonino Guerra, darà l'opportunità agli studenti di confrontarsi sulle metodologie e poetiche.municazione.

Friday, May 09, 2008

>> MAESTRI e GIOVANI

Blow Up a Macerata con Tonino Guerra e Paolo Buroni

nella foto: Guerra e Puliani a Pennabilli

Si preannuncia di grande qualità la presentazione (13.5.08 ore 11,00 Accademia di Macerata) dnell'originale incontro curato dal prof. Massimo Puliani che ha intervistato in esclusiva Tonino Guerra su BLOW UP di Antonioni. Interverranno numerosi docenti (Forlani, Savini, Bellucci, Giannangeli, Cominazzini) e uno dei più dinamici operatori della multimedialità: il visual designer Paolo Buroni. Molto atteso è l'intervento dell'Ass.re Luigi Minardi che proporrà uno spazio regionale ai videomakers dell’Accademia nell'ambito degli indirizzi progettuali del suo Assessorato alle Politiche Giovanili.L'Esposizione annuale di progetti e idee sulla percezione e la scrittura multimediale dedicato ad Antonioni ha il merito di dare spazio ai giovani video makers e di fare il punto sull'uso e il linguaggio artistico in rapporto alle nuove tecnologie in rapporto con i Maestri e in rapporto con le politiche formative in Regione messe in atto dall'Assessore Minardi

Il Festival I.Mode Visions in programma a Macerata dall'11 al 15 Maggio, propone 3 spettacoli fra cui un evento multimediale sull'ologramma con i SANTASANGRE, di forte impatto visivo e tecnologico. Un evento sul piano della multimedialità con attori e danzatori in scena i cui corpi sono sia materiali che immateriali. Inoltre sono in programma due rassegne di opere video, fra cui un concorso di opere inedite, dedicato a Blow-up.

Wednesday, May 07, 2008

>> IL PROGRAMMA


clicca sopra per una migliore risoluzione

BlowUp

evanescenze olografiche per michelangelo

Lunedì 12 Maggio 2008

ore 11.00 - Auditorium Svoboda

...A una certa ora, in un certo posto

performance a cura di Fabrizio Bartolucci

con gli allievi dell'Accademia

(nuova produzione)

ore 15.00 - Sala Antonioni

La meglio gioventù

rassegna di opere video internazionali

a cura di Pier Paolo Loffreda

e proiezione di opere di neodiplomati:

I segni e le parole di Ugo Nespolo -

Eleonora Niedermair

Pataintervista ad Antonio Rezza -

Maurizio Minischetti

La fiera dei perdoni - Matteo Antonini

Spot guida sicura - Marica Violini

Buon viaggio Lourdes (dedicato a Orson

Welles) - Mirco Marchetti

Set point - Fabio Anastasio Zucchi

Primo studio - Concerto per voce e

musiche sintetiche video in anteprima

di Santasangre Nel progetto di ricerca di S.

confluiscono le arti visive, le installazioni sonore

meccaniche, la body art e l'estetica degli ambienti.

Martedì 13 Maggio 2008

ore 11.00 - Auditorum Svoboda

Blow-Up: l'immaginario fra realtà e

virtualità sensoriale

Massimo Puliani dir. I.CoMs presenta

Paolo Buroni visual designer

Tonino Guerra (videointervista) poeta e sceneggiatore

interviene:

Luigi Minardi ass.re Regione Marche

partecipano:

Valentino Bellucci

Pierfrancesco Giannangeli

Alessandro Forlani

Massimo Angelucci Cominazzini

Mario Savini

ore 16.00 - Sala Antonioni

Blob-Up Antonioni (produzione del festival)

(segni, suoni e voci di Jack Nicholson,

Living Theatre, Alberto Moravia,

Wim Wenders, Pink Floyd...)

a cura di A.Forlani e M.Failla

Lo Sguardo di Michelangelo

regia di Michelangelo Antonioni

scritto con Enrica Fico Antonioni

prodotto dall'Istituto Luce e Lottomatica-anno 2004

Mercoledì 14 Maggio 2008

ore 21. 00 - Auditorium Svoboda

Performance video-teatro (titolo da definire)

a cura di Giacomo Verde

con gli allievi dell'Accademia

(nuova produzione)

Giovedì 15 Maggio 2008

ore 15.00 - Auditorium Svoboda

Concorso "I Modi della Visione"

proiezione delle video-opere finaliste:

That cooler host - Valentina Alfonsi

La città delle ombre - Andrea Alemanno

Eclipse - Adriana Gonzales

Blue up - Marco Di Battista

Betta - Alessandro Bracalente

Il vizio - Alberto Pompei Fabio Cipolloni

Guido Salvo

Anche le pistole cantarono...- Diego

Capomagi

Love generescion - Stefano Teodori

Ombre - Mariello Giovanna

Una vera quasi storia - Michele Rocchetti

Con muta voce - Massimiliano Santini

Energy drink - Alessandro Bianchi

People - Silvia Borroni

Stati interessanti - Gianluca Moscoloni

ore 21.00 - Teatro Lauro Rossi

Spettacolo sintetico

per la stabilità sociale

compagnia teatrale

SANTASANGRE

con: Luca Brinchi, Stefano Cataffo

Roberta Zanardo, Alessandro Carboni

Roberto Latini, Pasquale Tricoci

Ideazione: D.Arbib, L.Brinchi

M.C.Milano, P.Tricoci D.Salvagnini

Riprese, elaborazione video e grafica 3d:

D.Arbib, A.Rosa, T.Liberotti

Produzione: SANTASANGRE 2007 (Roma)

Spettacolo segnalato al Premio Tuttoteatro.com

"Dante Cappelletti" 2006: "La compagnia,

ispirandosi a "Il Mondo Nuovo" di Aldous Huxley,

dipinge un futuro inquietante di omologazione.

La sperimentazione sui diversi linguaggi crea un

originale impianto scenico in cui la presenza dei

corpi si trasforma in evanescenza di figure virtuali"

ore 22.30 - Teatro Lauro Rossi

Premiazione Concorso "I Modi della Visione"

Sarà presente il Direttore dell'Accademia

Anna Verducci

Sito per tutto il programma e info:

www.i-modevisions.blogspot.com

www.centroteatromarche.blogspot.it

www.abamc.it

centroteatromarche@centroteatro.191.it

info: 3349447038

Tutte le iniziative sono ad ingresso gratuito

>> AL VIA IL FESTIVAL 2008


Esposizione annuale di progetti e idee sulla percezione e la scrittura multimediale

Blow Up

evanescenze olografiche per michelangelo

Promotore del Festival dell’Accademia di Macerata è il prof. Puliani

Dall’11 al 15 maggio si terrà a Macerata la V edizione del festival I.Mode Visions 2008, Esposizione annuale di progetti e idee sulla percezione e la scrittura multimediale promossa dall’I.CoMS Istituto di Comunicazione Multimediale e Spettacolo dell’Accademia di Belle Arti in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune e della Provincia di Macerata.

Titolo del Festival: BLOW-UP, evanescenze olografiche per Michelangelo, un omaggio al tema “realtà o immaginazione”, che è stato suggellato dalle significative ed emblematiche pagine visive della storia del cinema, ideate dal regista Antonioni (che fu presente a Macerata il 24 febbraio 2005) e da Tonino Guerra che sarà presentato da Massimo Puliani il 13 maggio con una videointervista, prodotta in esclusiva dai videomakers dell’Accademia, che ripercorrerà la sceneggiatura del film del 1966 tratto da un romanzo di Julio Cortázar. Partecipano all’incontro: Valentino Bellucci, Pierfrancesco Giannangeli, Pier Paolo Loffreda, Alessandro Forlani, Massimo Angelucci Cominazzini, Alessandro Forlani, Mario Savini,

La giornata propone l’incontro anche con un geniale autore di multivisioni: Paolo Buroni, uno dei più importanti visual designer di fama internazionale (ha effettuato performaces a Parigi a Seul, all'Olimpiadi di Torino, alla festa europea a Bruxelles e di recente ha compiuto l’originale elaborazione digitale in 3D di Palazzo Ducale di Urbino). Interverrà l’Assessore regionale alla Cultura e Politiche giovanili, Luigi Minardi, che lancerà agli studenti una proposta operativa in sinergia con i progetti avviati dal Pogas Marche nell’ambito di “ Giovani Ri-cercatori di Senso”. Sarà presente il Direttore dell’Accademia, Anna Verducci.

Di Michelangelo Antonioni sarà proiettato il 13 maggio, Lo sguardo di Michelangelo cortometraggio del 2004, che il regista ha realizzato a S. Pietro in Vincoli, attraversando in silenzio la navata della chiesa immersa nella penombra, attratto dalla forza ancestrale del marmo scolpito. Nei quindici minuti d'immagini che seguono, il grande maestro del cinema italiano coinvolge lo spettatore nel turbamento assorto che pervade il genio nel momento del distacco dalla sua opera.

Inoltre sarà presentata la nuova produzione del festival, dal titolo Blob-Up Antonioni (25 minuti), con segni, suoni e voci di Jack Nicholson, Living Theatre, Pink Floyd, Alberto Moravia, Wim Wenders ecc. a cura di Alessandro Forlani e Maurizio Failla.

Ma il festival sarà una Kermesse della produzione digitale che darà spazio ai giovani artisti.

Il prof. Massimo Puliani, ideatore del Festival dichiara che I.Mode Visions di Macerata sarà una esposizione performativa di video-artisti e visual design che provengono dai laboratori condotti da registi e artisti del digitale e della fotografia interattiva ”. La tesi del Festival I.Mode Visions è quella di fare il punto sull’arte elettronica, sul futuro del digitale senza sottrarlo agli aspetti storici e culturali della multimedialità (in passato il festival ha reso omaggio a Pasolini, Beckett, Artaud e Herzog), a quei sistemi operativi derivanti dalle trasformazioni del linguaggio, passando dal pagina letteraria al cinema, dal teatro alla televisione, alla net art.

A cura dei registi Giacomo Verde e Fabrizio Bartolucci, i video-Attori dell’Accademia proporanno due progetti speciali che si terranno l’11 e 14 maggio, mentre il 15 maggio al Teatro Lauro Rossi di Macerata si terrà il singolare concorso “I linguaggi della visione” con 13 nuove opere digitali dei film makers under 25.

Di grande impatto visivo, fra la soglia del reale e del sensoriale, come simulazione ologrammatica, sarà proposto (15 maggio, teatro Lauro Rossi) lo spettacolo multimediale Spettacolo sintetico per la stabilita’ sociale della compagnia teatrale Santasangre con Luca Brinchi, Stefano Cataffo, Roberta Zanardo, Alessandro Carboni, Roberto Latini, Pasquale Tricoci con riprese, elaborazione video dal vivo e grafica 3d: Diana Arbib, Alessandro Rosa, Tiziana Liberotti.Spettacolo segnalato al Premio Tuttoteatro.com “Dante Cappelletti” 2006 con la seguente motivazione: “liberamente ispirandosi a “Il Mondo Nuovo” di Aldous Huxley, lo spettacolo dipinge un futuro inquietante di omologazione. La sperimentazione sui diversi linguaggi crea un originale impianto scenico in cui la presenza dei corpi si trasforma in evanescenza di figure virtuali”. Il progetto di ricerca Santasangre nasce dall’incontro di Diana Arbib, Luca Brinchi, Maria Carmela Milano e Pasquale Tricoci. Confluiscono nel lavoro le esperienze e gli studi di ognuno: le arti visive, le installazioni sonore e meccaniche, la body art e l’estetica degli ambienti.

Tutte le iniziative sono ad ingresso libero - http://centroteatromarche.blogspot.com/

Info: ufficiostampa.accademia@virgilio.it - 3349447038